Home-made butter: easy to prepare and healthier to eat.

Home-made butter.

DSC_2174

Butter is made by churning cream until the solid fat (butter) is separated from the liquid (buttermilk). Commercial butter is produced using industrial churning techniques and is a byproduct of cheese, rich in saturated fats, harmful to health. Home-made butter, which is obtained by whipping cream with a mixer, contains a much higher percentage of unsaturated fats, vitamins and water, therefore it’s a healthier and lighter product, but it doesn’t last for long.

In this article I will explain, step by step, how to make fresh butter using an electric mixer with a simple method.

Conservation.

Fresh butter will last in the refrigerator for a few days and in the freezer up to a week or more. Salted butter will last for longer ( 2-3 weeks in the fridge) because salt acts as a preservative but salted butter can have a limited use. Keep your butter sealed in a light-proof container, to avoid exposure to direct sunlight or unwanted odours that can ruin this fresh and delicate product.

Doses.

With 500 ml of cream you can obtain 200 g of butter (I use whipping cream but you can also use double cream, which is richer, therefore you might end up with slightly different results).

DSC_2091

The process.

Place a whisk and a bowl or a large glass jar  (all previously sterilized with boiling water or ethanol, at 95 °) to cool in the freezer for 30 minutes. Cool the cream, but careful not to freeze it. When everything is very cold, pour the cream in the bowl (or in the jar) and whip it until the color and texture changes, and the solid fat separates completely from the liquid.

DSC_2101

DSC_2103

Now separate the buttermilk (the liquid) from the butter (the fat mass) using a strainer.

DSC_2111

Rinse with cold water and squeeze the butter with a spotless cloth to drain. Whip the butter in the sterilized bowl (or in a sterilized jar) for another 30 seconds, to expel the remaining buttermilk (whipping twice is not necessary if the butter is firm). Rinse the butter again and squeeze well with a cloth. Repeat this process until the water in the bowl is completely clear. Remember to handle the butter as little as possible to avoid melting.

DSC_2117

Place the fresh butter in a sealed sterilized container and store in the refrigerator or in the freezer. This product can be easily mixed with different ingredients, like salmon and herbs,  while buttermilk is used to prepare breads, cakes and drinks.

DSC_2134

 

Fare il burro in casa.

Il burro si ricava, molto semplicemente, montando la panna fino a far separare i grassi solidi da quelli liquidi. Il burro che si trova in commercio generalmente si ottiene con la tecnica ad affioramento ed è un sottoprodotto dei formaggi, ricco di lipidi saturi, nocivi alla salute. Quello fatto in casa con il metodo a centrifuga, contiene una quantità di grassi inferiore con una percentuale maggiore di grassi insaturi, vitamine e acqua, perciò è più leggero e meno dannoso, ma si conserva meno a lungo.

In questo breve articolo vi spiegherò, passo per passo, come ottenere burro fresco usando un frullino elettrico, con un metodo semplice e relativamente veloce.

La durata e la conservazione.

Il burro fresco si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni al massimo e nel freezer per una settimana o due. Con l’aggiunta di sale il burro si conserva in frigo fino a 2-3 settimane, ma questo procedimento può limitarne l’utilizzo in alcune ricette, quindi è meglio aggiungerne poco.

Essendo un prodotto molto delicato, è opportuno conservare il panetto in un contenitore ben chiuso e al riparo da odori indesiderati o dalla luce solare, che ne modifica il colore.

Le dosi.

Con 500 ml di panna (da montare) si otterranno 200 g di burro.

Il procedimento.

Fate raffreddare nel freezer per 30 minuti la frusta e la ciotola (o un contenitore di vetro) che userete per montare la panna (tutto deve essere precedentemente sterilizzato con acqua bollente o alcool etilico a 95°). Raffreddate la panna facendo attenzione a non congelarla. Quando tutto sarà molto freddo, mettete la panna nella ciotola (o nel contenitore di vetro) e montatela fino a quando cambierà colore e si formerà una massa solida.

Quindi separate il latticello ( la parte liquida) dal burro (la massa di grassi), aiutandovi con un colino.

Il burro va lavato con acqua fredda e strizzato in un panno pulitissimo. Riponete il burro in una terrina sterilizzata e frustate ancora per 30 secondi o un minuto, per espellere tutto il latticello rimasto (se il risultato è già molto compatto continuate a lavorare il burro solo con il panno, senza usare la frusta elettrica una seconda volta). Quindi, risciacquate ancora il burro e strizzatelo bene usando il panno. Ripetete questo procedimento fino a quando l’acqua rimasta nella ciotola sarà completamente limpida. E’ importante che ci siano meno residui liquidi possibile per una buona conservazione del prodotto, però fate attenzione a maneggiare il burro il meno possibile, per evitare che si sciolga.

Mettete il burro in un contenitore con il coperchio (entrambi precedentemente sterilizzati) e conservate in frigorifero o nel congelatore.

Il burro fatto in casa è ottimo miscelato con altri ingredienti come il salmone e le erbe. Anche il latticello si conserva e può essere utilizzato nella preparazione di pani, dolci o alcune bevande.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s